Vai al contenuto

Oratorio di Sant’Antonio

Visita culturale di venerdì 10 maggio all’Oratorio di Sant’Antonio accompagnati dalla prof.ssa Gava.

L’avete riconosciuto dalla foto? Quante volte siamo passati davanti all’Oratorio sulla ss51 andando a fare la spesa al vicino supermercato? Cogliamo questa occasione per scoprire un gioiello della nostra diocesi. Gradita l’adesione in segreteria!

Per chi arriva con la propria auto è consigliato parcheggiare all’Emisfero, dove ci troveremo in gruppo alle ore 14:50, o nelle stradine laterali dell’Oratorio. La visita sarà particolarmente interessante perché comprenderà anche antichi ex-voto e un pregiato crocifisso, che raramente vengono mostrati al pubblico. Per chiunque volesse approfondire la conoscenza di questo gioiello dell’Arte Sacra vittoriese, sarà anche possibile acquistare la monografia, riccamente illustrata e dettagliata, dell’Oratorio.
Nel caso qualcuno non potesse essere presente il 10 maggio, c’è la possibilità di aggregarsi ad un altro gruppo il 18 maggio alle 15:30: in questo caso contattare la Biblioteca di Godega di Sant’Urbano.

L’Oratorio si presenta di forma ottagonale e sopra il portone d’ingresso, si nota la nicchia con una statua di Sant’Antonio. Non si tratta di uno dei soliti oratori ma riveste una speciale importanza per la sua antichità e perché è stato nei secoli sempre meta gradita di tanti devoti del Santo di Padova.

La visita non ci permetterà soltanto di ammirare la profondità artistica e culturale di questo esempio dell’Arte Sacra del Vittoriese, ma vuole anche essere l’occasione per ricordare e celebrare il prof Antonio Soligon, noto esperto d’arte, fine cultore del nostro territorio e appassionato divulgatore delle sue bellezze.

Tag: