Vai al contenuto

Musica, arte e storia a Sacile

Venerdì 3 maggio, un’imperdibile uscita culturale! A Sacile “Città della Musica e del Pianoforte” ha sede il Concorso Pianistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia PianoFVG, manifestazione affermatasi negli anni come uno degli appuntamenti musicali più importanti a livello internazionale per mettere in luce i nuovi talenti della tastiera, provenienti da tutto il mondo, nel limite dei 32 anni d’età.
Il bando prevede una selezione molto impegnativa, basata su tre prove solistiche, con brani obbligatori tratti dalle pagine più significative della letteratura pianistica, ed un’entusiasmante prova finale con orchestra, riservata agli ultimi migliori pianisti in gara, che si esibiscono davantialla platea del Teatro Zancanaro. La città si veste di note e di musica, che risuonano nelle sale da concerto e nei palazzi, ma anche nelle corti del centro storico, tra le anse del fiume, nelle aule studio, nei negozi e caffè che fanno del repertorio pianistico la loro speciale colonna sonora quotidiana. Un progetto integrato che mira a rafforzare il legame di reciproca valorizzazione tra il Concorso pianistico e Sacile anche attraverso il marchio Fazioli, che ha reso celebre la città in tutto il mondo del pianoforte. Attività educational e di formazione per i giovani concorrenti, workshop come il CEI Piano Forum, in collaborazione con il segretariato CEI-InCE Iniziativa Centro Europea, seminari di “career coaching” e promozione attraverso nuovi media come il cinema e i social completano l’offerta per i più promettenti musicisti di domani.
I sei finalisti che quest’anno accoglieremo a Sacile:
Yuewen Yu (Cina)
Ruggiero Fiorella (Italia)
Mayaka Nakagawa (Giappone)
Nikita Lukinov (Russia)
Motohiro Sato (Giappone)
Supawee Srisurichan (Thailandia)

In attesa del concerto, il pomeriggio sarà dedicato alla scoperta della città di Sacile dal punto di vista artistico e storico:

  • Strumenti a Pizzico a Palazzo Ragazzoni: un percorso attraverso la varietà degli strumenti a pizzico, toccando alcune tappe della vasta tipologia di questi strumenti: cetera e mandolino; liuto rinascimentale, tiorba, chitarrone e chitarra barocca; chitarra battente, arpa-chitarra e arpa.
  • Sala degli Affreschi a Palazzo Ragazzoni: elegante palazzo cinquecentesco, che porta il nome della famiglia che ne ha creato i fasti, è forse l’edificio meglio rappresentativo del passato di Sacile. Dell’antico impianto architettonico oggi resta solo l’elegante nucleo principale, con le sue preziose facciate e, all’interno del Palazzo, le sale del piano nobile riccamente decorate con pitture murali, stucchi e soffitti lignei.
  • Chiesa di San Gregorio: L’attuale costruzione è frutto di un succedersi di ampliamenti ed ammodernamenti e si presenta quindi come il risultato di diversi stili architettonici. L’interno presenta una soluzione architettonica interessante determinata dal rapporto tra la spazialità quattrocentesca della navata unica e i volumi rinascimentali del catino absidale e della cupola. L’edificio ora è un importante centro culturale di riferimento per concerti, convegni, spettacoli e mostre.
  • Andante con… FOTO!: questa la mostra all’interno della chiesa di San Giorgio che raccoglie gli scatti che il fotografo Daniele Indrigo ha realizzato, su commissione di Piano FVG, per documentare la ricchezza di idee e di progettualità che l’Associazione è riuscita a concretizzare, fissando per immagini le emozioni che la musica ha saputo ispirare, nel pubblico così come negli interpreti, che siano essi prestigiosi nomi del concertismo internazionale oppure giovani musicisti in carriera o impegnati nelle prove del Concorso, di fronte alla Giuria e agli spettatori in teatro.