Vai al contenuto

Luigi Marson C.V.

Dopo aver condotto gli studi a Vittorio Veneto fino al diploma di maturità classica conseguito con 60/60 al liceo “Marcantonio Flaminio”, mi sono laureato  il 09.03.1977 presso l’Università degli Studi di Padova in Ingegneria Civile Trasporti con il punteggio di 110/110. Nell’attività professionale mi sono occupato spesso di progettazione di strutture in zona sismica, di collaudi statici, di collaudi tecnico-amministrativi, nonché di questioni di ingegneria geotecnica. Da più di trent’anni mi interesso di arte, soprattutto romanica in ambito cluniacense, e di letteratura medievale: ho tenuto numerose conferenze sull’argomento, a Vittorio Veneto, a Conegliano, ad Ormelle, a Fontanelle, ad Oderzo, a Treviso, a Santa Lucia di Piave, a Feltre ed a Azzano Decimo, nonché in Francia, nella Charente. Nell’anno 2009 ho concluso il ciclo di incontri “La chiesa nella storia.  I primi due secoli del millennio”, organizzati dalla diocesi di Treviso, con la relazione “Iconografia nelle chiese romaniche lungo antiche vie  di pellegrinaggio … aspetti simbolici, teologici e devozionali”. Nel 2007 ho curato una mostra sugli aspetti simbolici nell’arte romanica, allestita nel chiostro della basilica dei Santi Vittore e Corona a Feltre, appositamente concepita per la seconda edizione de La Via al Santuario –  Itinerario musicale, poetico e di conoscenza entro la spiritualità medievale. Tale mostra è stata poi presentata nella chiesa di Tempio di Ormelle; nella primavera dell’anno 2010 è stata allestita a Vittorio Veneto, presso il Museo del Cenedese; quindi nel 2011 è stata esposta a Perarolo di Cadore; infine a novembre del 2011 è stata riallestita a Santa Lucia di Piave nell’ambito delle rievocazioni medievali prima dell’antica fiera. Nell’anno 2008 è stato pubblicato il mio libro Via Turonensis. Aspetti simbolici  nell’iconografia romanica lungo vie di pellegrinaggio, che riporta ed amplia testi e foto della mostra. Del libro SAN MANSUETO, Vescovo di Toul e patrono di Mansuè, ho redatto le sezioni agiografiche e storiche. Da parte del Comune di Vittorio Veneto è stato pubblicato il testo da me composto Testimonianze dirette ed indirette di Venanzio Fortunato e della sua santità durante il Medioevo. Dal 2018 trascorro periodi in Francia, dove ho seconda residenza, a Cellefrouin, nella Charente, per gli studi che sto conducendo sull’arte romanica. Dal 1997 sono Direttore Onorario del civico Museo della Battaglia di Vittorio Veneto. Infine a partire dal 2015 sono Presidente della Fondazione “Minuccio Minucci” la quale gestisce il palazzo-museo Minucci-De Carlo a Vittorio Veneto.

Pubblicazioni:

  • Via Turonensis. Aspetti simbolici  nell’iconografia romanica lungo vie di pellegrinaggio
  • San Mansueto, Vescovo di Toul e patrono di Mansuè
  • Testimonianze dirette ed indirette di Venanzio Fortunato e della sua santità durante il Medioevo.