Vai al contenuto

Appunti di viaggio

Viaggio in OLANDA 01-05 maggio 2023

di Mariuccia Da Parè

“L’Università della Formazione continua quest’anno ha proposto un viaggio di cinque giorni in Olanda: ventotto baldi universitari, adeguatamente equipaggiati hanno preso il volo per il Paese dei tulipani. Scesi dall’aereo, saliti sul pullman, scesi dal mezzo, il vispo gruppo in ordine sparpagliato e sotto una antipatica pioggerella, si è tuffato nel Parco Keukenhok, un grande caleidoscopio di tulipani di forme e colori vari: una goduria per gli occhi; realtà o sogno? Per visitare una città è necessario armarsi di pazienza e spirito di “maratoneta”: 5 giorni = 70 Km! e fare molta attenzione alle sfreccianti “bicycles”. Da Amsterdam, il pimpante gruppo è stato portato a L’Aia, a Delft, il villaggio dei pescatori e dei mulini. Dai finestrini del pullman, visioni di arcipelaghi di “polder” celati da estese coltivazioni di bulbi di tulipani, disposti in regolari filari da suggerire composizioni di Mondrian. Acqua salata a sinistra, acqua dissalata a destra ed in mezzo la lunga diga, faraonica opera che nel corso del tempo ha reso possibile l’insediamento umano e la definizione del territorio olandese. Virtualmente è stato possibile entrare in un altro tempo e altro spazio: luce e colore di Rembrandt dallo sguardo penetrante, quasi a materializzarsi e liberarsi dalla tela. E Van Gogh? Quasi un invito ad entrare nel disordine della cucina a mangiare patate, a tuffarsi in un campo di grano, allungare la mano per cogliere furtivamente un iris o un girasole. Ma le prime monocromie di Van Gogh si sono quasi materializzate nelle vecchie foto appese alle pareti di casa Frank: documentazione di sofferenze più atroci.”

Mariuccia Da Parè

Lascia un commento